All'Ars una commissione per la spending review

arsSi insedierà domani alle 11 all'Assemblea regionale siciliana la Commissione per l'applicazione della spending review. A dare l'annuncio è stato il presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone (Udc). "Non tutti i gruppi parlamentari saranno rappresentati ma chiedo a tutti di dare il proprio apporto - spiega Ardizzone in aula - e i deputati che ne faranno parte non verranno retribuiti".

La Commissione si occuperà dell'applicazione del cosiddetto 'decreto Monti', che prevede tagli per Palazzo dei Normani.

La norma prevede in particolare tagli alle indennità dei deputati. Il presidente di un Consiglio regionale non può guadagnare più di 13.800 euro lordi, comprensivi di tutto; un deputato semplice non può guadagnare più di 11.100 euro lordi. E i rimborsi ai gruppi non possono superare la cifra di 5 mila euro all'anno per ogni parlamentare iscritto.

 

Commenti  

 
#2 RE: All'Ars una commissione per la spending reviewanticasta 2013-06-20 08:01
Voglio vedere adesso come si comporta il movimento 5 stelle su questo argomento punto di forza in campagna elettorale. Perchè criticare e condannare la casta quando non si è al potere è facile, più difficile è dover rinunciare ai soldi quando ti vengono accreditati sul proprio conto corrente. Mi aspetto che propongano delle riduzioni ulteriori da quelle previste nel decreto Monti e che non trovino argomentazioni o scuse del tipo ma il gruppo deve funzionare o che si crea disoccupazione. Difficile sarebbe spiegare come mai proprio in Sicilia non si recepisca un decreto nazionale contro la casta.
 
 
#1 SAREBBE ORAroberto 2013-06-19 17:53
Sarebbe ora che si facesse una potatura economica nelle tasche dei così detti ONOREVOLI regionali.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna