WindJet, non c'è accordo con Alitalia

La comunicazione del Ministero: Al termine del vertice a Roma tra i rappresentanti di WindJet, Alitalia e il Governo, è arrivato un nulla di fatto: la compagnia aerea catanese andrà avanti da sola. E' quanto riferito in un comunicato dal Ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera che ha aggiunto: "Il Governo, alla luce di quanto è emerso, continuerà ad interagire attraverso un costante contatto con tutte le parti aziendali, sindacali ed istituzionali coinvolte". 

Alitalia: Era già pessimista sull'incontro di oggi pomeriggio l'amministratore delegato di Alitalia Andrea Ragnetti: ”Abbiamo rilevato l’indisponibilità di Alitalia ad andare avanti nella trattativa - aveva dichiarato - Non vogliono andare avanti. Cercheremo altre vie per risolvere la vicenda. Avevamo trovato faticosamente un accordo che per l’ennesima volta Windjet non è riuscita ad onorare. Sulla base di quest’accordo saremo disponibili ad andare avanti ma il problema vero è che WindJet è un’azienda che non esiste più. Non ha neanche più gli aerei. Se fallisce o fallirà sarà per una cattiva capacità gestionale”.

WindJet: Risoluto, subito dopo l'incontro coi vertici della compagnia di bandiera italiana, l'amministratore delegato di WindJet Stefano Rantuccio: ”Abbiamo rilevato  l’indisponibilità di Alitalia ad andare avanti nella trattativa. Cercheremo altre vie per risolvere la  vicenda”. 

I sindacati: Cgil, Cisl, Uil e Ugl hanno avanzato due richieste al Governo che pare siano state ritenute valide dallo stesso: la  comunicazione entro il mese di agosto dello stato di avanzamento delle iniziative annunciate da Wind Jet; la convocazione entro il mese di  settembre di un tavolo permanente sullo stato di crisi generalizzato del trasporto aereo italiano.
Le organizzazioni chiedono la tutela dei posti occupazionali, mettendo in atto iniziative di  concordato preventivo e di riattivazione delle operazioni con  l’ingresso di altri soggetti interessati.

Il Sindaco di Catania: Preoccupa la situazione licenze della compagnia che non sarebbero in regola per volare: "Il Governo si è impegnato a monitorare per garantire la continuità e non far fallire la compagnia - ha dichiarato il sindaco di Catania Stancanelli - Nei prossimi giorni si utilizzeranno a pieno le norme per salvaguardare la licenza e i creditori."

Il volantino dei lavoratori di WindJet distribuito negli aeroporti di Palermo e Catania: “Noi non ci arrendiamo. Continuiamo a lottare perché con noi non si ferma solo Windjet, ma un intero aeroporto e tutte le imprese che grazie a lei sono nate e cresciute”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna