Ustica: rubano auto e precipitano in mare. Annegati due minorenni

altAggiornamento ore 12.40 - Ustica piange i due giovani annegati. Il sindaco dell'isola Aldo Messina proclamerànelle prossime ore il lutto cittadino. La camera ardente dei due giovani sarà allestita all'interno del Comune. 

Ore 11.25 - Forse volevano solo fare un giro senza patente, la smania precoce di guidare di quasi tutti gli adolescenti. Ma la bravata è finita in tragedia. Due giovani quattordicenni di Ustica, ieri sera intorno alle 22.30, hanno trafugato un'auto, una fiat panda di proprietà di un pensionato dell'isola, e per cause ancora da accertare sono finiti in mare con tutto il mezzo, nei pressi del porticciolo della località turistica. A quanto pare, dai primi accertamenti, i malcapitati erano impegnati in manovre pericolose e repentine. I primi ad intervenire in soccorso dei due giovani usticesi, i sommozzatori della “diving  barracuda”, società privata che ha sede nei pressi del luogo dell'incidente. Purtroppo, però, è stato vano il loro tentativo di salvarli. I corpi ormai senza vita dei due ragazzi giacevano annegati dentro l'auto, in fondo al mare.

Sul luogo sono intervenuti immediatamente i Carabinieri della Stazione di Ustica e della Capitaneria di Porto che hanno avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell'incidente.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna