Uccise con cacciavite rivale in amore. Condannato a 10 anni

caAll'epoca dei fatti era minorenne, aveva solo 17 anni.

Oggi arriva la sentenza, condannato dal Gup del Tribunale dei Minori di Palermo a 10 anni di carcere.

L'accusa ne aveva chiesti 15 di reclusione.

Il 17 luglio dell'anno scorso, Angelo Ferrigno, allora appunto diciassettene,  a causa di una ragazza contesa, colpì alla testa con un cacciavite Calogro Giardina, 24 anni.

Il giovane morì dopo undici giorni di coma.

 

 

Commenti  

 
#1 Giustizia?Walter Giannò 2012-06-01 16:23
Troppo pochi.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna