Tragedia a Palermo, nel quartiere Acquasanta. Carabiniere uccide la moglie e poi si toglie la vita

Rinaldo D'Alba, carabiniere di 39 anni, originario di Bari, ha sparato alla moglie e poi si è tolto la vita. La donna, Rosanna Lisa Sicilia, aveva 37 anni. Il dramma si è consumato nell'area della Stazione Falde dei militari dell'Arma,dove la coppia viveva,  in via Calcedonio Giordano. Sul posto sono intervenuti il medico legale e il comandante provinciale dell'Arma, generale Teo Luzi. Secondo una prima ricostruzione l'appuntato dei carabinieri residente a Palermo da circa quindici anni, ha ucciso con un colpo di pistola al petto la moglie al culmine di un violento litigio. Poi si è tolto la vita puntandosi la pistola alla testa. Nell'abitazione sarebbero state presenti anche le due figlie minorenni, di cinque e dodici anni.

Commenti  

 
#2 RE: Tragedia a Palermo, nel quartiere Acquasanta. Carabiniere uccide la moglie e poi si toglie la vitavittorio 2012-02-09 08:49
Quelli che non capiscono o fingono di non capire, hanno la loro parte di responsabilità per queste morti. Una cosa è perdere l’affetto della moglie, altra è perdere anche le figlie; perdere la casa; perdere la possibilità di sopravvivere economicamente. Un mio amico separato non riesce a vedere la figlia da otto anni a causa dell’ostruzioni smo della madre, nonostante i vari pronunciamenti del tribunale che soltanto “a chiacchiere” tutelano il diritto dei minori di frequentare i padri. Da otto anni lavora per gli avvocati con la speranza di stare un poco con la figlia. PER PARITA’ diamo la casa dei separati ai figli e i genitori vi si alternano un anno a testa (con pari modalità di visite) vedrete come le separazioni (chieste per l’80% dalle donne) quasi svaniranno. Ma si sa che LA PARITA’ è bella solo quando conviene!. E’ un dato di fatto: l’ingiustizia e lo stupro dei sentimenti porteranno sempre nuovi massacri.
 
 
#1 RE: Tragedia a Palermo, nel quartiere Acquasanta. Carabiniere uccide la moglie e poi si toglie la vitaFaber 2012-02-08 08:57
La notizia è di quella che fanno tremare i polsi... se perde la testa in maniera così drammatica anche chi dovrebbe garantire la nostra incolumità, di chi ci possiamo fidare?
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna