Tangenti Gas. Intercettazioni inutilizzabili: chiesta archiviazione per Cuffaro, Romano e Vizzini

 

Richiesta di archiviazione da parte della Procura di Palermo per gli ex parlamentari Totò Cuffaro, Saverio Romano e Carlo Vizzini, oltre che per Massimo Ciancimino e l'avvocato Gianni Lapis, nell'ambito dell'inchiesta sui presunti favori alla Gas – Gasdotti Azienda Siciliana -, società in cui Vito Ciancimino, ex sindaco mafioso di Palermo e padre dello stesso Massimo, aveva delle partecipazioni occulte.

L'indagine per corruzione aggravata, per presunte tangenti intascate dai tre politici, si è basata sull'utilizzo di alcune intercettazioni telefoniche, il cui utilizzo però non è stato autorizzato dal Parlamento. Da qui la richiesta di chiudere il caso, ora al vaglio del gip, per l'insufficienza degli altri elementi raccolti dalla procura.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna