Rischio crolli, famiglie occupano uffici circoscrizione. Il Comune: 'Linea dura per abusi edilizi'

Hanno trascorso la notte all'addiaccio, dormendo in auto, le famiglie che ieri sono state allontanate da uno stabile di via delle Pergole, al numero civico 75, nel quartiere Albergheria, a causa del rischio di crollo in una palazzina adiacente, per fortuna disabitata. Si tratta di una ventina di persone, appartenenti a tre nuclei familiari, tra cui diversi bambini, che ha occupato per protesta la sede della prima circoscrizione del Comune, in via dei Biscottari, mentre attendono di potere rientrare nelle proprie abitazioni.

I vigili del fuoco, dopo i primi sopralluoghi, sospettano che l'ultimo piano della palazzina rimasta in piedi sia stato costruito abusivamente. "È un'occupazione pacifica", dice ad Italpress la presidente della prima circoscrizione, Paola Miceli, che aggiunge: "Io non butto fuori nessuno, stanotte hanno dormito in macchina e non è accettabile. Stiamo cercando una soluzione. Ma fino a quando non si sarà trovata una soluzione le famiglie potranno rimanere qui, la prima circoscrizione è a loro disposizione".

Intanto dall'amministrazione comunale fanno sapere che si agirà contro i proprietari degli immobili di cui viene ordinato lo sgombero per motivi di sicurezza a seguito di abusi, e che i proprietari saranno ritenuti responsabili di garantire alloggio ed assistenza agli inquilini che dovessero essere sgomberati. Inoltre saranno segnalati alle autorità competenti tutti i casi di contratti di locazione non registrati, i cui titolari non avranno titolo ad assistenza da parte del Comune; ciò a seguito del verificarsi di casi di sgomberi nei quali il numero di famiglie effettivamente presenti nell'immobile è superiore a quelle ufficialmente residenti.

 

 

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE SU: WWW.PALERMOREPORT.IT

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna