Riserva dello Zingaro in fumo. Il sindaco di San Vito Lo Capo: "abbandonati"

Un disastro. Non esiste termine più appropriato per come è finita una delle riserve naturali più belle della Sicilia, quella dello Zingaro. Letteralmente in fumo. Lo denuncia il sindaco di San Vito Lo Capo Matteo Rizzo che è combattuto se ringraziare chi ha salvato i centri abitati della zona o se prendersela con chi ha abbandonato al suo destino l'area: "L'incendio si e' spento da solo soltanto perche' non c'era piu' nulla da bruciare - dichiara il primo cittadino. Siamo rimasti soli a fronteggiare l'emergenza con i Vigili del fuoco, il personale della Protezione civile e della Forestale cui va il mio plauso  Non sono intervenuti Canadair, ne' altri mezzi aerei, gli unici che avrebbero potuto fermare le fiamme. Le nostre richieste sono cadute nel vuoto. Mi rendo conto che domenica in Sicilia c'erano numerosi incendi e che la situazione era piuttosto seria, ma è inconcepibile che una delle piu' belle riserve della Sicilia, oltre che la piu' antica, vada in fumo senza che si alzi un dito". 

Rientrati nelle proprie abitazioni gli abitanti di Macari e Castelluzzo, così come i turisti del villaggio turistico Calampiso. I malcapitati hanno passato la notte in un albergo di San Vito a spese del Comune.

La zona di San Vito Lo Capo e in particolare la Riserva sono da anni esposti ad incendi. Forse sarebbe opportuno indagare a fondo se si tratta di casualità o di interessi specifici di qualcuno.

Commenti  

 
#3 Riserva dello Zingaro in fumo. Il sindaco di San Vito Lo Capo: "abbandonati"Demetria 2014-07-08 17:26
Hello Theгe. I found your blog usig msn. This is aan extremely well written artіcle.
I'll make sure to bookmark it and come back too read more of your useful info.
Thanks for the post. I will Ԁeinitely return.
 
 
#2 RE: Riserva dello Zingaro in fumo. Il sindaco di San Vito Lo Capo: "abbandonati"Alessandro 2012-08-07 08:40
Ogni Volta che in quella zona non si fa il Campo di Antincendio Boschivo della Protezione civile che garantisce il controllo più ampio e capillare della territorio, scoppia l inferno è successo nel 2010 a Monte Erice , e adesso nel 2012, ciò dimostra che il lavoro svolto dai volontari è prezioso .....
Alex
 
 
#1 Incendi spontanei????Mario Fraschetti 2012-08-06 17:48
Provate ad accendere un fuoco provocando una autocombustione , o sfregando dei legni come i Bush men della Namibia. Più facile attendere che un fulmine colpisca un frassino o una quercia, per procurarsi il fuoco.

Dietro gli incendi "SPONTANEI" c'è sempre la mano di qualcuno, molti maniaci, altri speculatori, altri ......
E così deve essere stato allo Zingaro uno dei posti più belli del pianeta. Un bene di tutti per tutti, che la gente di Sicilia ha così bene conservato. Pia illusione che i responsabili di tale affronto vengano individuati. Contiamo solo con fiducia sulla potenza rigeneratrice della natura.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna