Riduzione costi della politica: Mangano firmate a Palazzo delle Aquile

Una proposta di legge di iniziativa popolare promossa dal gruppo “Nun te reggae più” per ridurre gli stipendi dei parlamentari e di tutti i dirigenti pubblici nominati dai politici o eletti dal popolo, ed adeguarli alla media degli stipendi europei. Il Gruppo invita a venire a firmare tale proposta presso la segreteria generale di Palazzo delle Aquile a P.zza Pretoria, nei giorni feriali dalle ore 8 alle 14. Tra i primi firmatari anche Alberto Mangano, che si interroga sul perché da parte dei mass media c’è un tentativo di fare passare sotto silenzio un’iniziativa così importante. In coerenza con quanto promosso dal gruppo “Nun te reggae più“- prosegue Alberto Mangano - alcuni mesi fa ho proposto al Consiglio Comunale di Palermo una delibera che prevede l’auto riduzione del gettone di presenza per liberare queste risorse e per destinarle a fini sociali. Alla prossima conferenza dei capigruppo chiederò che tale proposta venga messa in calendario alla prima seduta utile. Il problema - conclude Mangano - non è ridurre il numero della rappresentanza nelle assemblee elettive, ma il costo di una politica che ha assunto ormai la dimensione di un privilegio intollerabile, in un momento di crisi che vede la maggior parte dei cittadini italiani soffrire una situazione drammatica sia dal punto di vista economico che della qualità stessa della vita”.

Commenti  

 
#1 mangano pensionatomassimo leone 2012-02-27 16:18
Mangano, che è già in pensione alla sua età, rinunci ad uno dei due emolumenti piuttosto che fare demagogia. E' facile parlare quando si hanno più introiti.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna