PDL. La situazione è confusa... non si può dire che sia eccellente.

Silvio BerlusconiLa settimana politica regionale che si è appena conclusa ci ha regalato parecchie novità nel campo del centrodestra. Ma andiamo con ordine.

Il PDL è di fronte ad un vero e proprio processo di disgregazione che per ultimo ha prodotto un gruppo di deputati attorno a Innocenzo Leontini, attuale capogruppo del PDL all’ARS, che nella sostanza lo candida alla presidenza della regione. Di questo gruppo fanno parte anche alcuni deputati del PID di Saverio Romano che è a sua volta alla ricerca di un approdo più sicuro dell’attuale contenitore a sua disposizione.

Che questa aggregazione si candidi ad essere la parte trainante della proposta del centrodestra mi pare velleitario per più ragioni.

Un PDL diviso diventa, ovviamente, meno attrattivo. Si aggiunga che questo partito è in forte crisi di consenso elettorale. Dati che dovrebbero indurre i dirigenti di questo partito a dare uno sguardo realistico al loro percorso.

Giova ricordare che a Palermo, nelle ultime elezioni amministrative, hanno realizzato una percentuale elettorale tra l’8 e il 9 %. Risultato che li allontana sempre più, nel giudizio degli elettori, dalla possibilità di essere una credibile ed autorevole forza di governo.

Sempre nel campo del centrodestra risulta difficile dare credito a Grande Sud che ha nel suo ispiratore, Gianfranco Miccichè, il principale protagonista e di conseguenza il massimo responsabile del, quasi, ventennio di governo – sia alla Regione che nei comuni grandi e piccoli dell’isola – del centrodestra.

Ora fà francamente sorridere che lo stesso protagonista possa governare la nuova fase.

Vi è una abitudine, che vale a destra e a sinistra dello schieramento politico, a pensare che i dirigenti siano buoni per rappresentare tutte le fasi. Francamente credo che sia bene per loro comprendere che dopo un tempo, anche abbastanza lungo, sia opportuno che facciano un passo indietro per dare spazio a nuove leadership e per recuperare la lucidità di analisi e di proposte che non riusciamo a scorgere in molte delle loro dichiarazioni.

In conclusione mi pare di poter dire che allo stato, la situazione interna del centrodestra è abbastanza confusa, ed è difficile affermare, usando le parole del grande Presidente, che la situazione sia eccellente.

Alla prossima


Gaspare Nuccio

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna