Palermo, in strada 700 tonnellate di rifiuti. Amia riprende a pieno ritmo la raccolta dopo il Natale

Dopo giorni difficili sotto il profilo dell'emergenza rifiuti date le festività natalizie, in alcuni quartieri di Palermo la situazione torna lentamente alla normalità. L'assessore per le Aziende partecipate Cesare Lapiana, infatti, ieri ed oggi è stato in contatto con l'Amia per sollecitare il recupero dell'immondizia, con la produzione dei rifiuti aumentata in media del 20 per cento nei giorni di Natale e Santo Stefano.

Nelle strade del capoluogo siciliano si sono accumulate circa 700 tonnellate di rifiuti non rimossi per i quali, facendo ricorso anche ai fondi straordinari messi a disposizione dal Comune, si è avviato un piano di recupero che si concluderà domani.

La scoersa notte sono stati ultimati gli interventi a Pallavicino, a Falsomiele e nel quartiere Montepellegrino, mentre sono iniziati gli interventi a San Filippo Neri e Brancaccio, e deve in iniziare la raccolta a Borgo Nuovo - Cruillas e nel centro storico.

Secondo i dati forniti dall'Amia, l'azienda che si occupa della raccolta e della gestione dei rifiuti, da ieri sono in azione 50 compattatori e quattro squadre speciali con pale e ragni per la raccolta. Gli interventi si svolgono su tutti i tre turni di lavoro e da domani saranno operativi regolarmente tutti gli itinerari.

"È fondamentale che i cittadini rispettino i turni e gli orari di conferimento dei rifiuti - ha detto l'assessore Lapiana - così come è fondamentale che l'Amia garantisca servizi a regime in grado di rispondere alle necessità della città".

 

Commenti  

 
#1 rifiutidaniela 2012-12-29 18:22
Mi permetto di fare notare come il problema rifiuti diventa"caso Napoli" se ci si sposta fuori centro citta':Carini -Cinisi- Terrasini,ecc-
Il problema rifiuti non è seriamente risolto se i turisti che vengono e gli stessi cittadini che vi abitano non vedono le strade pulite da mesi!!!!!
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna