Palermo, festa di matrimonio finisce in rissa. Arrestati due calciatori nigeriani

Una lite che rovina la festa per un matrimonio. La sala distrutta, l'arresto di tre invitati. La location è un ristorante palermitano - il Tina Pica di via Giovanni Meli, tra piazza San Domenico e la Cala – tra i fermati dai carabinieri due calciatori dilettanti nigeriani: Cristian Choarlibe Okolie e Oluwashegun Akeem Omolade, entrambi di 29 anni, in manette assieme al connazionale Kingsley Chima Isiguzo Tochi, 38 anni. La rissa risale alla notte tra domenica e lunedì scorsi; la scintilla scoppiata per una donna contesa ha coinvolto due fazioni di cittadini nigeriani presenti tra i duecento invitati.

Okolie e Omolade – il primo tesserato dal Monreale nel campionato di Eccellenza, l'altro attualmente con la maglia del Ribera in serie D, dopo essere passato dalla A nel 2003 col Torino – sono stati processati per direttissima dopo la convalida degli arresti e adesso sono ai domiciliari. Stessa sorte per Tochi. Ancora da definire l'ammontare dei danni causati all'interno del locale.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna