Palermo e Catania fanno 1 a 1 nel derby. Un punto che serve

 

pa

E' terminato in pareggio il tanto atteso derby di Sicilia tra Palermo e Catania, giocato ieri pomeriggio allo stadio "Renzo Barbera". Un punto d'oro in chiave classifica per la formazione di Mutti che sale così a 42 lunghezze, anche se il risultato non è quello che la maggior parte dei tifosi rosanero si auguravano. Gli uomini di Montella invece, arrivati a quota 47, stabiliscono un nuovo record di punti in Serie A, superando i 46 totalizzati nella scorsa stagione. Ecco cosa è accaduto nelle due frazioni di gara.

PRIMO TEMPO Il Palermo scende in campo con il vecchio 4-3-1-2 con Migliaccio al centro della difesa e in avanti Ilicic a sostegno di Miccoli ed Hernandez. Dal canto loro i rossazzurri si schierano con il solito 4-3-3. Tanto Catania nel primo tempo. Gli etnei, infatti, ci provano già al 1' con Motta il cui colpo di testa termina fuori. Al 9' ancora gli ospiti in avanti: Gomez riceve palla da Bergessio ma il suo destro a giro è deviato in angolo da Viviano. Dopo pochi minuti i padroni di casa ci provano prima con Mantovani, il cui tiro viene bloccato senza problemi da Carrizo, e poi con un'insidiosa punizione di Miccoli che il numero 20 etneo manda in corner. Al 26' ospiti in vantaggio: lancio lungo dalla sinistra messo in centro da Barrientos per Legrottaglie che di testa non sbaglia ed è 1-0. I rosa provano a reagire ma vengono prontamente bloccati dai rossazzurri. Così, dopo un minuto di recupero, il sig. Rocchi manda le squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO Nella ripresa i rosa scendono in campo con un altro spirito e dopo soli due minuti trovano il gol del pareggio: Bertolo lancia in profondità Miccoli che entra in area e batte Carrizo con un forte sinistro sul primo palo siglando l'1-1. Dopo soli due minuti occasionissima per la formazione palermitana con Hernandez che entra in area, ha la possibilità di mettere in mezzo la palla, ma fa tutto solo e la sua conclusione termina fuori. Al 63' Catania pericoloso, ma Viviano è bravo a respingere in calcio d'angolo la conclusione di Gomez. Al minuto 71 punizione per il Palermo: la battuta del numero 10 termina sull'esterno della rete dando solamente l'effetto del gol. Durante il quarto dei cinque minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, il Catania ci prova con Bergessio ma il suo tiro termina alto. Palermo-Catania termina 1-1.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna