Occupata la sede dell'Anglat da un gruppo di senzatetto

L'Anglat è un'associazione nazionale che è nata per migliorare la vivibilità e la mobilità dei portatori di handicap. Da qualche anno stava affrontando una crisi economica per mancanza di finanziamenti pubblici, ma da qualche giorno il "malo tempore" è decisamente aumentato, visto che l'anglat non ha più una sede. Ovvero, la sede ci sarebbe, anzi c'è, ma è occupata. A prenderne possesso famiglie senza tetto che hanno deciso di farne la loro casa. Hanno sfondato i vetri e sono entrati. Un fenomeno sempre più consueto in città. A denunciarlo il presidente dell'Anglat Palermo Giorgio Contino, che dieci giorni fa si è recato in un ufficio dei carabinieri per segnalare l'abuso. I militari sono andati subito sul luogo, ma ad accoglierli si sono ritrovati una donna gravida con un bambino in braccio. "Per questo motivo - spiega Contino - non hanno potuto agire in maniera coercitiva." E c'è di più: "Dopo la mia denuncia - spiega il presidente - gli abusivi hanno messo gli arredi dell'ufficio in strada. Poi mi hanno chiamato chiedendomi di sgomberare il marciapiede. Non so più a chi rivolgermi, ho pure scritto a Striscia la notizia, ma non ho avuto risposta." L'Anglat si ritrova quindi senza sede. Quella di Via Deodato, oggi occupata, è affittata all'associazione dall'Istituto Case Popolari.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna