Nel palermitano, terzo giovane morto in 8 giorni a causa di una scarica elettrica

Ferragosto gli ha riservato la sorte peggiore. E' morto folgorato da una scarica elettrica emessa dal microfono che teneva in mano. A perdere la vita Giuseppe Canale, palermitano di 19 anni mentre ieri sera, stava improvvisando un'esibizione canora a casa del nonno in contrada Piano Cavoli a Cinisi.

E' la terza morte avvenuta nel palermitano, in soli 8 giorni,  a causa diu una scossa elettrica. La tragedia è avvenuta attorno alle 23.30. Trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Civico di Partinico il giovane è deceduto per 'arresto cardiocircolatorio'. Sono in corso indagini dei carabinieri della compagnia di Carini per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

 

I carabinieri della compagnia di Carini hanno sottoposto a sequestro l'intero impianto musicale che ha presumibilmente causato l'emissione della scarica elettrica, tanto da generare una forte scossa mortale. Dai primi accertamenti eseguiti dagli stessi carabinieri con l'ausilio di personale tecnico specializzato dell'Enel l'impianto elettrico della casa non è stato giudicato a norma e dunque l'intero immobile è stato sottoposto a sequestro.

E' il terzo incidente mortale di questo tipo in meno di 10 giorni. A Villagrazia di Carini una dodicenne è rimasta folgorata da una scossa elettrica nella sua abitazione. Stessa sorte per un diciottenne di Montelepre.

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE E’ morto folgorato da una scarica elettrica emessa dal microfono che teneva in mano. A perdere la vita Giuseppe Canale, palermitano di 19 anni mentre ieri sera, stava improvvisando un’esibizione canora a casa del nonno in contrada Piano Cavoli a Cinisi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna