Mafia: sequestro di beni per un valore di 210 milioni ad imprenditore palermitano

altBeni per 210 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Palermo ad un imprenditore di 59 anni, Giuseppe Sammaritano,  già indagato per associazione mafiosa e impiego di denaro di provenienza illecita e condannato nel 2007 per favoreggiamento. Per gli inquirenti sarebbe stato vicino alle "famiglie" della Noce, di Torretta e di Carini. Secondo il pentito Calogero Ganci avrebbe messo a disposizione le sue attività per investire oltre 300 milioni di lire di provenienza illecita. (Ansa)

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna