Lidi balneari, l'incubo notturno per migliaia di Palermitani, ma l'Amministrazione latita

I CITTADINI CHIEDONO A ORLANDO DI INTERVENIRE... Nel più totale silenzio da parte dell'Amministrazione Comunale, nello specifico dell'Assessore competente al ramo Barbera e del corpo dei Vigili Urbani, continua per migliaia di cittadini della borgata marinara di Sferracavallo e Barcarello l'incubo notturno dei lidi balneari. Strutture che passate le dieci di sera si trasformano in discoteche a cielo aperto senza alcuna regolamentazione o barriere di protezione per le emissioni sonore. Dal lunedì alla domenica sempre la stessa storia, nella totale indifferenza delle autorità competenti. I cittadini continuano, secondo legge, ad organizzarsi: nonostante le denunce, le continue chiamate al 113, gli esposti alla procura della Repubblica, le rilevazione dei NOPA che hanno accertato la palese irregolarità, la viabilità in tilt e i frequenti incidenti stradali, l'Amministrazione Comunale di Palermo resta totalmente assente rispetto al problema. "Il sindaco è totalmente assente così come la giunta, e non c'è neanche un consigliere comunale che si stia adoperando con una interrogazione per comprendere il reale stato dei fatti" - dichiara uno dei residenti. Una certezza c'è, i cittadini puntano il dito contro la Baia del Corallo di Sferracavallo e i Lidi del lungo mare di Barcarello che ogni notte fino alle prime luci dell'alba rendono impossibile prendere sonno o semplicemente chiaccherare in giardino. "la musica inizia alle 10.30 e finisce alle tre del mattino sette giorni su sette. E' incredibile che nessuno intervenga, probabilmente dietro queste strutture ci sono i soliti noti, molto bene ammanigghiati" - dichiara un altro insonne di Sferracavallo.

I cronisti di Palermo report che per primi, già da qualche settimana, hanno raccolto le istanze dei cittadini, si sono nei giorni scorsi recati personalmente nei pressi dei locali citati, riscontrando una situazione paradossale, centinaia di macchine ferme nella carreggiata di via pluto a Sferracavallo, viabilità praticamente bloccata, a centinaia di metri già una musica assordante e in alcune abitazioni a imposte chiuse non si riesce neanche ad ascoltare la televisione...

Urge un atto di chiarezza e di indirizzo da parte dell'Amministrazione Orlando, che noi di palermoreport.it chiediamo da giorni, ma dopo un primo rassicurante contatto il nulla. Il nostro giornale resterà a fianco delle centinaia di residenti che hanno invaso le nostre caselle e-mail, ma come è giusto che sia "ognuno deve fare il proprio mestiere". Il nostro è informare e sollevare l'attenzione sui problemi della gente, a chi di dovere dovrebbe restare quello di verificare e, se è il caso, provvedere, per garantire i diritti più banali di civile convivenza e rispetto reciproco. Ma questo a Palermo ancora non avviene.

Commenti  

 
#1 RE: Lidi balneari, l'incubo notturno per migliaia di Palermitani, ma l'Amministrazio ne latitaMarzia 2012-08-06 17:42
Vorrei ringraziare vivamente Palermo Report per quanto stia tenendo alto il problema accogliendo e pubblicizzando quanto sta ancora accadendo in questa borgata di Sferracavallo. Il problema persiste ed i responsabili di tutto questo continuano sera per sera inesorabili ad andare avanti, con serate sempre più "vivaci" e caos nelle strade alle stelle.
Che indecenza!
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna