Il PD resa dei conti. Lupo prepara lo "scacco matto"

La vera partita non solo per Palermo, ma probabilmente anche per la vita stessa del Governo di Raffaele Lombardo, si gioca tutta interna al Partito Democratico siciliano. La partita a scacchi è iniziata già da qualche settimana e pare che ormai siamo vicini allo scacco matto. Le ultime decisive mosse riguardano la convocazione da parte del Segretario Provinciale del PD, Enzo Di Girolamo della Direzione Provinciale (Palermo) del partito per il 13 febbraio, data che anticipa, non a caso, quella prevista per la convocazione della Direzione Regionale. Ma c'è di più. Il punto è che alla direzione Provinciale per la prima volta saranno presenti ben due componenti della Direzione Nazionale del partito, Maurizio Migliavacca e Davide Zoggia quest'ultimo responsabile nazionale Enti Locali. Come dire virtualmente sarà presente Bersani. Questo suggellerà che quanto approvato nel coordinamento sarà “legge” anche per le altre sfere dirigenziali. Dato non da trascurare è, anche il fatto, che Giuseppe Lupo all'interno della Direzione Provinciale ha la maggioranza dei voti. Ma quali potranno essere le risultanti di una così blasonata Direzione Provinciale? Certamente sarà sciolto il nodo della candidatura alle primarie di Rita Borsellino, e non come semplice aspirante, ma come candidata ufficiale del Partito Democratico, condizione dalla stessa più volte richiesta. Anche questo tassello è chiaro che avrà delle risultanti non di poco conto sulla politica regionale. Se vince la linea di Lupo, che non ha mai dichiarato di appoggiare Fabrizio Ferrandelli, e propone la Borsellino, che a sua volta ha dichiarato mai con l'MPA, tanto per capirci... alla prossima Direzione Regionale del PD non si potrà più tergiversare sul ruolo di Governo voluto da Cracolici e Lumia che dovranno fare una scelta precisa. Il rischio per alcuni e il piacere per altri potrebbe essere quello che insieme alle Amministrative si vada a votare anche per le regionali.





Commenti  

 
#2 RE: Il PD resa dei conti. Lupo prepara lo "scacco matto"in effetti 2012-02-08 13:06
Le primarie dei cittadini si fanno proprio per scegliere il candidato sindaco. Non mi scandalizzo che il PD abbia più candidati la cosa che mi farebbe molto arrabbiare è ae chi vincesse non avesse l'appoggio di tutta la coalizione che ha partecipato alle primarie. Gli iscritti al PD sperano che si faccia chiarezza sullla linea politica del partito ma dobbiamo saper scindere le due problematiche.
 
 
+1 #1 RE: Il PD resa dei conti. Lupo prepara lo "scacco matto"stef 2012-02-08 12:05
Il PD non può dare diktat ai suoi iscritti. Può indicare un candidato ufficiale, ma non costringere nessuno a votarlo. Altrimenti a Milano non avrebbe vinto Pisapia o in Puglia Vendola, e tutti quelli (del PD) che li hanno votati sarebbero stati espulsi. Si chiama democrazia infatti.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna