Il Comune aveva stanziato 10 mln per lavori allo Zen. Mai iniziati. A giudizio vertici dell’Amap

Sono tutti accusati di inadempimento di contratti in pubbliche forniture e versamento sul suolo di rifiuti liquidi. A giudizio sei tra ex e attuali dirigenti dell'Amap, l'azienda dell'acquedotto di Palermo. Si tratta di Guido Catalano, direttore generale dell'Amap, Giuseppe Laudicina direttore generale Amap nel periodo tra il 2002 e il 2006, Gesualdo Adelfio, direttore generale tra il 2006 e il 2009, Dario Bonanno vicepresidente dell'azienda da settembre ad ottobre 2009, Gaetano Graziano e Girolamo Sparti, responsabili dell'Unità gestione impianti di depurazione dal marzo 2006 ad oggi.

Secondo il pm della procura di Palermo, Geri Ferrara, non sono mai partiti i lavori per l'ampliamento e potenziamento dell'impianto di depurazione di Fondo Verde, nel quartiere Zen, ma il Comune per quei lavori aveva stanziato 10 milioni di euro.

L'inizio del processo, davanti al tribunale monocratico è fissato per il prossimo 7 gennaio.

Commenti  

 
#1 Il Comune aveva stanziato 10 mln per lavori allo Zen. Mai iniziati. A giudizio vertici dell’AmapBestMuoi 2019-09-16 16:55
I see you don't monetize palermoreport.i t, don't waste your traffic, you can earn additional bucks
every month with new monetization method. This is the best adsense alternative for any
type of website (they approve all sites), for more details simply search in gooogle: murgrabia's tools
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna