Gesip, Orlando ha parlato con il Ministro Cancellieri. Ma ancora il Tavolo tecnico allargato non c’è

 

Il sindaco di Palermo Orlando ha annunciato pochi minuti fa di aver parlato con il Ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri, "Mi ha confermato – ha detto – che il Consiglio dei Ministri di ieri ha dato il via alla costituzione di un Tavolo allargato che tratti l'intera situazione finanziaria del Comune e, all'interno di questa, della Gesip. Nei lavori del Tavolo saranno coinvolti i Ministeri dell'Economia, dell'Interno, del Lavoro, della Coesione territoriale e dello Sviluppo Economico, oltre alla Regione Siciliana e ovviamente il Comune di Palermo".

Orlando ha aggiunto che d'intesa con il Ministro, incontrerà stasera, con il vice Sindaco e l'Assessore per il Bilancio, i vertici del Ministero stesso, per illustrare la situazione finanziaria complessiva del Comune e delle partecipate e fornire elementi informativi utili e necessari per accelerare i lavori del Tavolo, di cui attendono la convocazione da parte degli Uffici competenti del Governo.

Come scriveva ieri Palermo Report, è proprio questo l'intoppo, ovvero l'inclusione (necessaria) nel Tavolo tecnico allargato al Ministero del Lavoro, del Comune di Palermo. Il che vuol dire riconoscere che c'è in atto una vertenza lavorativa territoriale. Cosa non da poco e di cui qualcuno dovrà assumersi la responsabilità e proprio per questo, nonostante la conferma, telefonica, della Cancellieri alla costituzione del Tavolo allargato, è bene attendere ancora e non cadere in facili entusiasmi che soprattutto negli ultimi mesi hanno finito per creare solo aspettive, fin ora deluse ripetutamente. L'ultima ieri, quando i lavoratori Gesip hanno dovuto arrendersi al fatto che da Roma non sarebbe arrivata alcuna risposta.

La tregua che avevano annunciato ieri infatti è durata solo qualche ora. Gli operai della partecipata del Comune prossima allo scioglimento, oggi hanno deciso di tornare in strada dividersi: una parte presidia Palazzo delle Aquile, l'altra si trova nel giardino antistante la Cattedrale, dopo un tentativo di occupazione, bloccato dalle forze dell'ordine.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna