Gaspare Nuccio ex deputato Margherita attacca sul caso Lusi

In esclusiva la dichiarazione integrale. Gaspare Nuccio ex deputato nazionale della Margherita, uno dei sollevatori del caso Lusi, ritorna all'attacco sulla vicenda dei fondi pubblici spesi arbitrariamente dal partito in questi anni.

“La margherita ha chiuso le proprie attività ufficialmente nel 2007, da quella data al 2011 sono stati però spesi milioni di euro per finanziare le attività politiche dei singoli, Franceschini, Fioroni, Rutelli, Lusi, Bianco e tanti altri . Visto che la margherita non fa attività politica dal 2007, io e altri ex deputati ci chiediamo chi ha autorizzato i singoli a spendere i soldi della collettività provenienti dal finanziamento pubblico ai partiti. Questa impropria attività spiega perché l'Assemblea Federale del partito è stata sempre convocata per “gli intimi”.Ricordo che proprio l'assemblea Federale è l'unico organo che può decidere sull'uso dei fondi.”

Continua Nuccio:

“Gentili signori e' difficile riuscire a mantenere la buona educazione con chi in maniera prepotente ed arrogante continua a non rispondere alle mie ripetute richieste di essere formalmente convocato all'Assemblea Federale della Margherita di cui faccio parte essendo stato eletto direttamente nell' ultimo congresso nazionale del nostro partito (2007). Ho più volte spiegato che voi non avete alcun potere di scegliere chi invitare e se ritenete che io non ne abbia diritto dovete chiedere la mia espulsione agli organismi competenti (collegio dei probiviri). Fino a quando non fate ciò agite in maniera illegittima ed illegale. Da questo consegue che tutte le scelte che farete devono essere considerate nulle. Ci sarà un giorno in cui il tribunale a cui insieme ad altri ho ricorso vi dirà che avete agito contro e in dispregio alle leggi del nostro paese. Sono certo che siete talmente pavidi che non risponderete a questa mail me ne faro' una ragione mentre continuerà in maniera determinata la mia battaglia contro dirigenti, come voi, che delle regole della democrazia fanno carta straccia. Se c'è chi ha rubato, l'ex tesoriere Lusi, c'è chi lo ha nominato e non ha vigilato. Chi ha le responsabilità di questi comportamenti politici avrebbe dovuto già dimettersi ma a quante pare questo comportamento non rientra tra quello ascrivibile alle vostre biografie. State certi che non mi manca determinazione e coraggio per combattere comportamenti arroganti e illegittimi”.





Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna