Emergenza sociale a Palermo. Due disoccupati minacciano di lanciarsi dal tetto della Cattedrale

 

L'emergenza sociale a Palermo ormai conosce la sua massima trasversalità tematica. Nel pomeriggio il centro storico della città è stato letteralmente paralizzato da P.zza Pretoria alla Cattedrale, non senza momenti anche di alta tensione. Due disoccupati quarantenni sono riusciti ad arrampicarsi sulle impalcature montate nel prospetto della Cattedrale e hanno iniziato a intimare di buttarsi giù. La motivazione è l'impossibilità di vivere senza un lavoro con tre figli e un sussidio di 250 euro al mese. Sotto gli occhi increduli dei numerosi turisti, che scattavano foto a ripetizione, è stato necessario l'intervento di alcune volanti della polizia e dei vigili del fuoco che hanno dovuto installare la struttura gonfiabile alla base dell'impalcatura adatta ad attutire la presunta caduta dei due. L'operazione che è durata qualche ora si è poi conclusa con la desistenza dei due uomini dal compiere il folle gesto e tutto è tornato alla normalità.

 Leggi Anche: senza casa e gesip occupano piazza pretoria

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna