E Ruzzle cade in Fall(ic)o. Imparare a barare bello non è, ma...

A creare l'algoritmo che "risolve" il gioco è stato un 23enne catanese, Federico Fallico, di professione programmatore, che ha deciso di sfidare il paroliere più amato al momento. Un gioco che impazza e che sta diventando una vera e propria mania per giovani e meno giovani. A qualunque ora del giorno e della notte, in qualunque luogo, soli o in compagnia, staccarsi da Ruzzle pare sia diventato complicato. Sono più di 18 milioni gli utenti che "ne fanno uso". Ecco qui l'app in grado di risolvere il paroliere 2.0, si chiama: Ruzzle Cheater (CLICCA QUI).

Il suo funzionamento è semplice, dopo aver scaricato l'app, basta inserire le lettere, specificare eventuali moltiplicatori, come sulla griglia del gioco e attendere il responso.

Il colmo? Il giovane programmatore invita però i giocatori a non barare: "Si perde tutto il divertimento" dice.

 

Leggi le altre news su: www.palermoreport.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna