Blitz dei Nas al macello, sequestrata una tonnellata di carne

 

Oltre una tonnellata e mezza di carne ovina in cattivo stato di conservazione è stata sequestrata dai Nas in uno stabilimento di macellazione della provincia di Palermo.

I militari, oltre ad accertare alcune irregolarità di natura igienico sanitaria, hanno individuato un furgone-frigo in funzione parcheggiato all'esterno della struttura, adiacente a un locale che i responsabili dell'azienda avevano indicato come luogo di stoccaggio delle pelli degli animali macellati.

In realtà, all'interno del vano congelatore, i Carabinieri hanno scoperto un ingente quantitativo di carni e frattaglie, derivanti dalla lavorazione di carne ovina, conservate in pessimo stato di conservazione.

I prodotti, destinati ad essere distribuiti al di fuori dei canali ufficiali (probabilmente a bancarelle  abusive) erano stati congelati all'interno dello stesso furgone, apparecchiatura non idonea a tale scopo, tanto che le carni si presentavano disidratate e con evidenti bruciature da freddo.

Il legale responsabile dell'impianto di macellazione è stato denunciato.

 

Leggi le altre news: www.palermoreport.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna