''Atteggiamento antisindacale''. La Cgil accusa Crocetta dopo rotazione dirigenti della Formazione

D'accordo con Crocetta sul merito ma non sul metodo. La Funzione pubblica della Cgil Sicilia – sigla che rappresenta i lavoratori regionali della pubblica amministrazione – muove accuse di "atteggiamento antisindacale" al governatore e alla sua giunta riguardo la maxi rotazione decisa ieri al dipartimento della Formazione. In una lettera a firma del segretario generale Michele Palazzotto e dal segretario regionale Enzo Abbinanti della Fp-Cgil, viene avanzata "una richiesta urgente di informativa" per conoscere "i dipendenti destinatari degli stessi e le adeguate motivazioni che li hanno determinati".

Nel documento, inviato al presidente della Regione e agli assessori e dirigenti degli assessorati alla Formazione e alla Funzione pubblica, si fa riferimento appunto ad un "atteggiamento antisindacale, sostanziato fino ad ora dalla negazione di ogni confronto sulle materie inerenti il personale, che ha ispirato l'azione del governo regionale".

Se dalla Fp-Cgil non si sono condivise le ultime mosse del governo isolano, dopo le critiche nella nota si puntualizza il contesto "fermo restando che si possano condividere in linea di principio le finalità di impulso al rinnovamento di cui necessita l'amministrazione regionale" e che la Fp Cgil ha sempre sollecitato negli anni passati".

 

 

Leggi tutte le altre news su: www.palermoreport.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna