News Sicilia

Agenzia di Stampa Italpress
  • MILANO (ITALPRESS) – Passi avanti molto importanti sono stati fatti in Sicilia sul piano dell’offerta turistica. Sono in corso forti investimenti pubblici sulle infrastrutture e molti investimenti dei privati in nuove strutture ricettive di altissimo livello e in resort di lusso, come evidenziato dal ministro del turismo Daniela Santanchè. In questa direzione si muove l’idea […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – La giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Economia Marco Falcone, ha approvato oggi il disegno di legge del Bilancio di previsione 2024/26. Si tratta del principale documento contabile di programmazione della Regione Siciliana, elaborato su un orizzonte triennale e l’indicazione per singolo capitolo di ogni entrata e spesa delle diverse strutture dell’ente. Il […]

  • PALERMO (ITALPRESS) – A partire da lunedì 2 ottobre l’Amat avvierà una promozione speciale rivolta ai giovani, dagli 11 anni fino agli under 27. Per questa fascia di età, fino al 31 ottobre, sarà possibile sottoscrivere un abbonamento valido 9 mesi al prezzo di 100 euro (11 euro al mese) che consentirà di fruire dell’intera […]

Anello ferroviario, si ricomincia. In tre anni, tre nuove stazioni

 Riprenderanno nelle prossime settimane i lavori per la chiusura dell'anello ferroviario di Palermo. Ad annunciarlo il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao, nel corso di un incontro con la stampa. Sembra quindi scongiurato lo stop ai lavori, determinato da problemi di natura economica.

"Abbiamo messo insieme – spiega Orlando - il Comune, la Regione e le Ferrovie. In questa vicenda la collaborazione istituzionale ha permesso un grande risultato. Si era persa un'opera e si erano persi dei finanziamenti, ma grazie a un importante lavoro fatto dagli uffici tecnici del Comune e della Regione, con la collaborazione di RFI, si è recuperata un'opera, si sono recuperate importanti risorse comunitarie".

L'importo totale dei lavori sarà di 115 milioni di euro. Di questi, 45 saranno a carico dello Stato e il resto a carico dell'Ue. Mentre Palazzo delle Aquile affronterà una spesa di 250 mila euro.

Secondo quanto annunciato stamani, entro 3 anni si completerà il primo lotto con la realizzazione di tre nuove stazioni (Porto, Politeama, Libertà). Un cronoprogramma preciso, che prevede la realizzazione delle tre stazioni a distanza di circa un anno l'una dall'altra.
Una volta a regime, la metropolitana leggera potrà trasportare oltre 8.200 passeggeri. In questo modo sarà possibile ridurre il carico sul trasporto gommato, con vantaggi anche in termini di tutela ambientale e riduzione dell'inquinamento. I vagoni ferroviari saranno attrezzati per il trasporto di bici, dettaglio che si ricollega all'intenzione dell'amministrazione cittadina di dotare la città di una rete di piste ciclabili.

"Questa vicenda – sottolinea Armao - rischiava di essere un grande flop fino a qualche mese fa, e invece deve diventare buona pratica per altre importanti infrastrutture. Dopo una querelle lunghissima, con una causa durata oltre due anni, si è arrivati all'aggiudicazione dell'appalto per 76 milioni di euro. Si sperava a quel punto che in sede esecutiva si potesse partire. Ma in sede esecutiva si è scoperto che serviva il doppio dei fondi: il rischio è stato, ovviamente, che saltasse l'opera e si perdessero i fondi europei. Un confronto serrato ha condotto ad abbassare fortemente queste pretese economiche e il negoziato ha sortito l'effetto che speravamo: i 27 milioni aggiuntivi sono stati recuperati dai fondi PO FESR".

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna