Alea ACTA est: se scarichi, posso spiare la tua vita. Legalmente.

acta

Tutto è cominciato con la chiusura improvvisa e a a sorpresa di Megaupload e del servizio streaming Megavideo. Miliardi di dati, anche personali, cancellati nel giro di una notte. Molti si sono chiesti il perché di questa serrata improvvisa e la risposta si annida in un accordo internazionale chiamato ACTA. Gli USA hanno ratificato l'accordo il 26 gennaio del 2012 insieme ad altri 40 paesi, compresi i 27 dell'Unione Europea, decretando la totale illegalità di condivisione di beni, materiali ed immateriali, coperti dai diritti di proprietà intellettuale.Nell'accordo sono previste pene carcerarie sufficientemente elevate da rappresentare valido deterrente per le violazioni del copyright anche senza scopo di lucro. Condividete un video sul vostro profilo Facebook senza chiedere il permesso all'autore? In galera! Se vi sembra assurdo, aspettate di arrivare fino in fondo alla vicenda. Grazie a ulteriori documenti trapelati, si apprende inoltre che ACTA è finalizzata ad imporre un controllo forzato sui fornitori di accesso Internet da parte dell'industria del copyright, tramite collaborazioni obbligatorie, responsabilità penale in caso di rifiuto, con obbligo di intercettazione delle comunicazioni elettroniche senza mandato di un magistrato.

In nome del copyright, viene autorizzata a livello mondiale un controllo totale e senza freni dei vostri dati e della vostra vita. Un cavallo di troia niente male che polverizza in un lampo tutte le tutele legati a cui un cittadino di qualsiasi paese al mondo dovrebbe avere diritto. E' incredibile come la più grande operazione di tutti i tempi per lo spionaggio globale e legalizzato stia passando così sotto traccia. Nel caso dei paesi dell'UE la ratifica del trattato spetta al Parlamento Europeo il quale ha tempo fino al 27 giugno 2012 per rigettare l'accordo o ratificarlo definitivamente. Sia chiaro, nessun parlamento nazionale potròà decidere in merito a questa questione, demandata ai nostri rappresentanti in Europa.

L'edizione numero 13 del Grande Fratello sta per cominciare, in diretta mondiale...

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna